Applicazione per smartphone

Il progetto MO.SO.TO. potrà essere una vera alternativa alla mobilità tradizionale se verranno messe in campo tutte le tecnologie e iniziative che renderanno superfluo l'uso dell'auto nei piccoli e medi tragitti quotidiani.

 

Per prima cosa c'è bisogno delle istituzioni per utilizzare al meglio le risorse pubbliche realizzando vere piste ciclabili, il recupero delle vecchie ferrovie abbandonate, l'incentivazioni di mezzi ecologici (non auto elettrica o a gas) e l'informazione precisa, puntuale e trasparente per promuovere costantemente l'iniziativa.

 

In secondo luogo serve il mezzo di trasporto migliore a propulsione umana, ad oggi individuato nella velomobile, che potrebbe essere anche occasione di sviluppo dell'artigianato locale e infine una tecnologia semplice e facile che aiuti a sfruttare al massimo il primo e secondo punto.

Questa tecnologia è individuata in un'applicazione per smartphone (sulla base di quelle già esistenti) che indichi in modo veloce e preciso il percorso più breve per raggiungere una destinazione tra le vie ciclabili esistenti e le nuove piste ciclabili in modo da evitare il traffico automobilistico e le zone pericolose. Inoltre potrebbero essere inserite altre funzioni per migliorare l'utilizzo del mezzo a propulsione umana.

 

Un esempio di applicazione che interagisce con il mezzo a porpulsione umana è quello studiato da COBI BIKE.

 

Per chi fosse interessato a sviluppare l'applicazione, contribuendo così al programma condiviso di Mobilità Sostenibile Toscana MO.SO.TO. potrà contattarci per notizie e supporto tecnico in base a quanto prevede il progetto.